Ilaria Cafarelli

12244243_10208040769165920_5783033803184303881_oNata nel profondo sud Italia il 5 maggio 1983, si narra che sin da piccola spiccasse prepotentemente in me una certa propensione artistica, tanto forte da indurmi a cantare, danzare, recitare, disegnare per gli altri ogni qual volta ne avessi la possibilità, nonostante fossi estremamente timida. Ero una timida esibizionista. Amavo sperimentare e cimentarmi in tutto.

Crescendo, sono riuscita a conservare quel minimo senso pratico e quella testardaggine che mi hanno permesso di coltivare parte delle mie passioni.

Compiuti 14 anni dico addio alla ginnastica ritmica dopo circa 7 anni di carriera agonistica, inizio a studiare pianoforte, poi chitarra e quindi canto, da autodidatta.

Da adolescente instancabile e appassionata alla musica quale sono, entro a far parte di due rock cover band come voce solista, con le quali mi esibisco in occasione delle principali manifestazioni cittadine.

Tra 1998 e il 2000, faccio parte di un laboratorio di teatro moderno, vado in scena con l’ “Antigone”di Anouhil, poi con “Liolà” di Pirandello e con “L’Opera da tre soldi” di Brecht, interpretando in quest’ultima l’affascinante ruolo cantato di Jenny.

A 18 anni compiuti accantono i sogni di rock’n roll e mi trasferisco nella Capitale per coltivare un’altra mia passione, quella per la scrittura. Dopo qualche anno mi laureo con lode in Editoria e giornalismo e inizio a lavorare come addetto stampa e come web editor.

Nel 2007, senza troppa convinzione, partecipo al “Premio Mia Martini” e arrivo inaspettatamente in semifinale con un mio brano inedito.

La voglia di cantare torna prepotentemente a farsi viva ed entro a far parte del Tributo ufficiale a “Orfeo 9“, opera rock italiana del ’70, scritta da Tito Schipa Jr.

E adesso?
Nella Capitale la cerchia di amici musicisti si estende di anno in anno, fioccano periodicamente nuove proposte, nuove collaborazioni, “ospitate” e belle sinergie.

Ad oggi faccio parte ufficialmente di tre progetti:

Runaway – Tribute band dedicata ai Bon Jovi

Settantology – cover band di musica italiana e internazionale anni ’70

E naturalmente… The Pink Floyd Tribute!

Vai alla barra degli strumenti